Traduzioni

La traduzione giurata conserva lo stesso valore legale dell’originale, in quanto firmata da un traduttore ufficiale (regolarmente iscritto presso l’Albo dei Consulenti tecnici del Tribunale) e da un ufficiale di stato civile.

L’asseverazione (o il giuramento) è l’attestazione ufficiale da parte del traduttore circa la conformità della traduzione al testo originale.


Quando è necessaria l’asseverazione?

    L’asseverazione si rende necessaria per:

  • Atti e documenti formati all’estero da autorità estere e da far valere in Italia
  • Atti e documenti formati in Italia da far valere all’estero
  • Qualsiasi documento che si vuole impiegare a fini legali.

  • Regime fiscale

    L’asseverazione di una traduzione è un atto pubblico di competenza del Tribunale, all’interno del quale esiste una apposita Cancelleria per asseverazioni perizie e traduzioni. Va apposta una marca da bollo da € 16 ogni 4 pagine compreso il verbale di giuramento (una pagina non può avere più di 25 righe).

    Se il documento deve essere presentato ufficialmente in un paese straniero ed avere nello stesso piena validità, si rende necessario procedere alla legalizzazione.

    Se il paese non è uno dei firmatari della Convenzione dell’Aja, l’autorità italiana procederà alla semplice legalizzazione.

    La legalizzazione viene effettuata presso la Procura della Repubblica ed il tempo standard richiesto dalla stessa per la restituzione dei fascicoli firmati è di circa 3 giorni lavorativi.

    Alcuni esempi di traduzioni asseverate: